Ricette

Cucinare 
è la virtù dei ghiotti

Da Nocera Superiore, le migliori ricette a base di passato di pomodoro



“Zucchero, acqua, frutto, polpa, liquido o solido? Il pomodoro crudo, divorato appena colto in giardino, è la cornucopia delle sensazioni semplici, una cascata che sciama in bocca riunendo ogni piacere. La resistenza della buccia tesa quel poco quanto basta, i tessuti che si sciolgono in bocca, il liquore ricco di semi che ci cola agli angoli delle labbra e che asciughiamo senza paura di sporcarci le dita, quella piccola sfera carnosa che riversa in noi fiumi di natura: ecco il pomodoro, ecco l'avventura.” 
Muriel Barbery

Semplicità, ricercatezza e tradizione. Il pomodoro è uno dei grandi protagonisti della cucina italiana, in particolare con le classiche polpe e passata. Una tradizione all’insegna della qualità che è possibile portare ogni giorno sulla tua tavola grazie ai prodotti Conditalia Spa. Tante specialità adatte a tutti i palati, sempre perfette per dare vita a piatti di ogni tipo, dalla pizza, alla pasta, ma anche molto altro. Per accompagnarti ogni giorno alla riscoperta di questo ingrediente unico, straordinario quanto versatile, Conditalia Spa ha pensato anche a una collezione di ricette da proporti. Gusto e fantasia per dare vita a piatti all’insegna della bontà e della qualità. Scopri anche tu le nostre ricette!

Spaghetti Amatriciana


Questa ricetta è stata recentemente tutelata dal Comune di Amatrice con un marchio di origine.
  • Spaghetti: 400 grammi
  • Guanciale (di Amatrice): 100 grammi
  • Pecorino di Amatrice: 75 grammi
  • Pomodoro San Marzano: 350 grammi
  • Olio extra vergine d'Oliva: 1 cucchiaio
  • Vino Bianco Secco: 50 ml
  • Sale, Pepe: q.b.
  • Peperoncino: 1
Tempo di Preparazione: 10 minuti 
Tempo di cottura: 20 minuti
Valori Nutrizionali: 345 calorie; 7,5 grammi di grassi

La ricetta originale dell'Amatriciana è fatta di pochi, semplici ma fondamentali ingredienti. Questa ricetta è stata recentemente tutelata dal Comune di Amatrice con un marchio di origine.

Il procedimento è semplice, ma va seguito rigorosamente, per ottenere un risultato perfetto.

  • Si inizia mettendo in una padella (se di ferro, meglio) guanciale a pezzetti, olio d'oliva e peperoncino. Il giusto rapporto fra guanciale e pasta è di un quarto: pertanto, per 500 grammi di pasta su devono utilizzare 125 grammi di guanciale
  • Rosolare a fiamma vivace per qualche minuto e sfumare con il vino bianco
  • Togliere, scolandolo bene, il guanciale dalla padella e tenerlo da parte, al caldo
  • Unire all'unto rimasto in padella il pomodoro, che va cotto per qualche minuto, aggiustandolo di sale
  • Togliere il peperoncino, che a questo punto avrà dato il suo sapore, evitando di bruciarlo e aggiungere alla salsa i cubetti di guanciale finendo di cuocere e addensare la salsa
  • Fine
Beh, non proprio: 
  • Una volta cotta la pasta al dente (una buona pasta trafilata al bronzo, magari di Gragnano, sarebbe l'ottimale e sarebbe un peccato rovinare il piatto con una pasta da poco !!!), metterla in una terrina con il pecorino grattugiato
  • Mescolare la pasta con il pecorino aggiungendo poi la salsa
  • Pochi passaggi, semplici, ma fondamentali: i vostri spaghetti con sugo all'amatriciana sono pronti. Bucatini e rigatoni sono solo tollerati
Buon appetito!

Paccheri alla Scarpariello


In sostanza si tratta di una ricetta adatta per recuperare un po' di formaggio facendo saltare la pasta nella padella.
Certamente un po' d'antan rispetto alle attuali tendenze, ma decisamente saporita e adatta ai bambini che ne vanno pazzi.

Ingredienti per 4 persone:
  • 300 g di filetto di pomodoro Conditalia
  • 400 g di schiaffoni (paccheri)
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • Peperoncino
  • Pecorino
  • Parmigiano
  • Basilico fresco
  • Sale
Preparazione:
  • In una padella fate soffriggere olio, peperoncino e aglio e quando quest'ultimo è diventato biondo, aggiungete il filetto di pomodoro
  • Tenete sul fuoco per un quarto d'ora
  • Nel frattempo, cuocete i paccheri al dente e, una volta scolati, passateli in padella e conditeli con abbondante pecorino e parmigiano
  • Girate il tutto per qualche minuto finché il sugo non si amalgama bene alla pasta e, prima di servire, aggiungete qualche fogliolina di basilico e un filo d'olio a crudo

Buon appetito !

Baccalà al pomodoro con olive nere e capperi


Ingredienti per 4 persone:
  • 800 grammi di baccalà già ammollato (se non lo trovate prendete quello da ammollare e tenetelo 4 giorni in acqua fredda cambiandola 2 volte al giorno) 
  • 2 cipolle dorate 
  • Olive nere quanto basta 
  • Capperi dissalati quanto basta 
  • 600 grammi di pomodori pelati Conditalia 
  • Sale e pepe quanto basta 
  • Un pezzetto di peperoncino 
  • Olio extravergine di oliva quanto basta 
  • 100 millilitri di vino bianco secco
Preparazione:
  • Sbucciare la cipolla e affettarla sottilmente
  • Mettere in un tegame capiente la cipolla, l'olio extravergine di oliva e un poco di acqua e fare cuocere la cipolla a fuoco medio finché non sarà appassita e leggermente caramellata: non deve friggere, quindi eventualmente unite ancora poca acqua in modo da farla stufare dolcemente
  • Una volta che la cipolla sarà appassita, unire il peperoncino (con o senza i semi sta a voi decidere), i capperi interi dissalati, le olive nere a fettine (e senza nocciolo!), quindi i pomodori pelati. Fare prendere calore e sfumare con il vino bianco
  • Salare, pepare e cuocere finché il sugo non sarà saporito e denso: 20-25 minuti circa dovrebbero essere sufficienti
  • Tagliare il baccalà a pezzi piuttosto grossi, senza togliere la pelle, altrimenti in cottura si sfalderà
  • Eliminare tutte le spine visibili (sono poche e piuttosto grandi, le vedrete a occhio nudo o le noterete tastando la polpa con le mani)
  • Togliere il sugo di pomodoro dal tegame, ungere se necessario la casseruola con un filo d?olio e disporvi il baccalà sul lato della pelle
  • Scottarlo per un minuto e distribuire sopra il pesce il sugo di pomodori e cipolle, coprire e cuocere a fuoco medio per 5 minuti, quindi fare riposare il baccalà qualche minuto in modo da fargli prendere sapore. Servire il baccalà con bruschette di pane casareccio

Buon appetito!

Scopri queste e molte altre ricette, 
continuando a seguire la nostra pagina "Ricette"

Share by: